Arieti

Vota questo articolo
(0 Voti)

...e siamo pronti arieti testardi
muli con amori per paraocchi
a chiedere rivincite improbabili
a giocare nuove lotterie
ma quali tramonti dobbiamo ancora vedere
quali altre notti uccidere velocemente
perché venga l'alba e il giorno ancora
a quali scampoli di tempo chiedere pietà
a quali ottime ragioni legare il carro del cervello
perché costringiamo la bocca ad un sorriso
e il cuore prende forma di speranza
ora che sentiamo quasi percettibilmente
delle molecole il lento decomporsi
forse per il gelsomino fuori la terrazza
o per qualche amica in sopra numero
ma che rimane del mondo in te
e di te nel mondo che cosa ti interessa
se finite insieme che cosa cambia mai
eppure stai qui a scrivere lo stesso
ti fermi ogni tanto guardi le parole
e le stritoleresti tutte in un mortaio
insieme ai sentimenti e alle mali nconie
alle pro messe fatte e ricevute
alle notti bi anche e ai giorni sc uri
al tuo nome e a questa stupida disper azione
ma a chiudere il libro non ci riesci proprio
non riesci a decidere neppure il già deciso
e non aspettare più è come morire.

Letto 2025 volte
Altro in questa categoria: « Album Bucarest »
Devi effettuare il login per inviare commenti