Astratto

Vota questo articolo
(0 Voti)

Non abbastanza l'infinito
se occorre la parola
e il suo contrario.
Non abbastanza l'eternità
se occorre la parola
e il suo contrario.
Precari entrambi
se per non esistere
la negazione è sufficiente.
Questo il gioco.
Scomporre lettere e il ricomporle
ci fa Dei.
Rise la ragione
del divenire impudico
di un Parmenide morente
e si cercò ignuda,
goffa, inutile
sull'arido ventre di Platone.
Re è l'esistere
perché unico e solo
e in se stesso ha la ragione.

Letto 1765 volte
Altro in questa categoria: « Angolare Cercate »
Devi effettuare il login per inviare commenti