La strada

Vota questo articolo
(0 Voti)

E' la strada di casa
tra grigi palazzi
tristi di rivoluzione.
E' la strada di casa
che infanga gli stivali,
è neve caduta sporca
nera d'umiliazione.
E' la strada di casa,
in fondo c'è tuo padre
e uno specchio opaco
che ti restituisce ancora
una gioventù senza cornice.
E' la strada di casa
e là se tua madre piange
le sue lacrime sono diamanti.

Se dopo hai visto il sole,
sul tuo corpo e su tuo figlio,
al tuo uomo parlerai
di quella strada di casa.

Letto 1146 volte
Altro in questa categoria: « Il corpo Le sere »
Devi effettuare il login per inviare commenti