13 Settembre 2011

Vota questo articolo
(0 Voti)

Catene di odori, colori e di suoni.

Radici come catene che ti trattengono, come vortici che ti attraggono, ovunque vada, ovunque tenti di scappare. Amo questa terra umiliata e ad essa, cenere, mi restituirò.

Non sono tornato perché mai veramente sono partito.

Ricardo non è andato via, era nascosto tra pieghe di silenzi e di assenze.

Non si abbandona l’anima, anche se altra.

Sono solo percorsi diversi, che si separano e si riavvicinano e, a giuste distanze, un cenno della mano, un cenno di saluto e di sorriso illuminano solitudini sorelle.

Letto 563 volte
Altro in questa categoria: « 7 Settembre 2011
Devi effettuare il login per inviare commenti