3 Settembre 2011

Vota questo articolo
(0 Voti)

Caro Bernardo

l’altra sera m’hai lasciato solo con lei.

Sei sparito e mi hai lasciato solo.

Quando sono andato via ero svogliatamente soddisfatto per le cose non fatte e disperatamente disperato per le cose non fatte.

Il tragico e che non sapevo perché fossi soddisfatto mentre sapevo benissimo perché fossi disperato.

Quante volte ci siamo detti, Bernardo, quanta distanza separa le idee dai gesti e dai desideri. Così nel groviglio inestricabile delle possibilità ho scelto quella che meno mi rassomiglia.

Ora ho male di testa, di ventre e di “universo”.

Se solo tu fossi rimasto con noi, Bernardo!

Letto 1027 volte
Altro in questa categoria: « Torno al Sud 29 Agosto 2011 »
Devi effettuare il login per inviare commenti