7 Ottobre 2011

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il cuore! Voi donne avete un cuore così pronto all’amore ed al continuo rinnovarsi. Invidio questa capacità di resurrezione e un’altra vita da vivere non ha neppure ricordi dove indugiare.

Domande.

Ci fossero domande diverse da “a che ora vai a letto la sera?” te le porrei.

Sento solo che un’onda più lunga ha sgretolato i castelli innalzati così vicino al mare. Ma più lontano c’è solo sabbia arida e non si può sognare.

Ho sempre temuto che il tuo tempo non potesse mai essere ordinario, quasi come l’ho sempre sperato in cuor mio.

L’intelligenza è un dono che si paga a caro prezzo e ti costringe spesso, paradosso, ad una ostinata ricerca di normalità che non le appartiene.

Così il lavoro. Così l’amore. Così i tuoi giorni.

Segui il tuo genio in percorsi più consoni ai tuoi passi e se spine e rovi lasciano ferite accettale per un’orizzonte che ti rassomigli.

La felicità è un’idea così stupida quasi come la verità. L’orizzonte sei tu e se scopri una te stessa dolente è la’ che verità e felicità risiedono.

Vorrei presentarti Berlino, è un posto dell’anima, che sia questa od un’altra. Luci ne sarebbe felice ed io puoi bene immaginarlo.

Letto 812 volte
Altro in questa categoria: « 5 Ottobre 2011
Devi effettuare il login per inviare commenti