Polvere

Vota questo articolo
(0 Voti)

E' una luce ossessiva
a invadere il giorno,
oggi è solo polvere,
chi pulisce la città?
Il cielo è precario,
l'orizzonte si avvolge
e la spirale restringe.
Non basta più il corpo.
I piedi e le mani
per sentirsi si chiudono.
L'artificio è realtà.
Al limite del pensiero
catene invisibili
che non conoscono ruggine,
ma c'è polvere,
sempre più fine,
incolore, impalpabile,
polvere,
polvere,
polvere d'uomini.

Letto 1012 volte
Altro in questa categoria: « Polarità Separazione »
Devi effettuare il login per inviare commenti