Quel che resta

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ora è tutto in quel che resta
E la sabbia sottile e il melograno
Sono tempo impreciso nella testa
Orizzonte che si è fatto troppo umano
Stessi percorsi di identico cemento
Arido giorno morente di gennaio
Vorrei sprecarti ancora un sentimento
Non maledirlo al prete o all’usuraio

Tentativi
Di uomini delusi
Approssimativi
Sempre più confusi

Ricordare era bello
Ricordi i ricordi? Che muoiano!
E attento a non farne di nuovi!
Dimentica lava cancella quello ch’è stato
Con vino abbondante e a buon prezzo
Che niente più accada!
Ferma quei passi!
Ci sono binari o strade in salita
E il cuore non regge a questa fatica

Chi deve venire verrà
Che non ti trovi distratto
Che non ti trovi che aspetti!

Ci sarà un’altra estate?

Letto 1074 volte
Altro in questa categoria: « Phare Ritorno »
Devi effettuare il login per inviare commenti