Sentiero scomodo

Vota questo articolo
(0 Voti)

Prospettiva senza orizzonte
Foglie secche gemono
Rughe agli occhi, alla fronte
Lo zefiro s’è fatto vento
Il vento mi scompone
Eclissi di cuore
Di sapori di vita
I sogni non muoiono
Illanguidiscono
Di debolezza infantile
Si ammalano
Ma non muoiono ancora
Il passo stanca
Sul sentiero
Volgare
Il gesto è lento
Trascorso accennato
Eclissi di cuore
Di sentori d’amaro
Di frutti non colti
Lasciati marcire
E ora?
È ora!

Letto 1103 volte
Altro in questa categoria: « Sonagli Stille di noia »
Devi effettuare il login per inviare commenti